Barolo Docg Prapò.jpg

BAROLO DOCG PRAPO'

Tipologia:  Barolo D.O.C.G.

Varietà:  Nebbiolo

Altitudine:  circa 330/3700 m.s.l.m.

Esposizione:  Sud Est 

Età media dei vigneti:  45 anni

Terreno:  Argilloso, calcareo con strati sabbiosi 

Periodo di vendemmia:  Metà Ottobre

Vinificazione

L’uva, raccolta manualmente in cassette, viene diraspata e pigiata in serbatoi di acciaio verticali, in cui avviene la fermentazione alcolica con macerazione sulle bucce per circa 40/45 giorni, durante i quali si effettuano diversi rimontaggi giornalieri, per favorire l’estrazione di colore e tannino. Dopo la svinatura e la fermentazione malo-lattica, il vino viene introdotto in botti di rovere da 2.000 - 2.500 litri, dove affina da 18 a 24 mesi. Trascorso tale periodo, l’imbottigliamento e l’affinamento per almeno 12 mesi lo preparano ad essere immesso sul mercato.

Degustazione

Il vino si presenta rosso granato, con lievi riflessi aranciati; il profumo intenso di frutta secca, leggermente vanigliato e in cui spiccano sfumature di frutti rossi, grazie soprattutto alla piccola presenza di sabbia nel suolo. In bocca l’ingresso è caldo, pieno ed il tannino piacevole ma austero pulisce la bocca lasciando una buona persistenza retro-aromatica che ricorda le sensazioni olfattive. È il classico Barolo tradizionale. Gli accostamenti più interessanti sono da ricercarsi con vari tipi di primi e secondi piatti della tradizione piemontese, formaggi stagionati oppure frutta secca per sorseggiarlo in compagnia.

  L'APPROFONDIMENTO 

  a cura di Sergio Germano   

Barolo DOCG Prapò
Barolo DOCG Prapò | Produzione - Production
Barolo DOCG Prapò | Degustazione - Tasting

IL VIGNETO

Prapo02.jpg

M.G.A.: Prapò

Superficie: 1.5 ettari

Terreno: argilloso-calcareo con fini strati sabbiosi

Anno di impianto: 1967 - 1999 - 2012 

Altitudine: 330 - 370 m s.l.m.   

Esposizione: Sud-Est 

Periodo di vendemmia: seconda decade di Ottobre