Vigneti

Cura maniacale della vigna e colline straordinarie

Ciabòt

Paesaggi collinari

Il ciabòt è un piccolo fabbricato caratteristico dei vigneti piemontesi che nasce da un insieme di necessità legate al lavoro della viticoltura.
Un primo carattere di necessità di creare un riparo dal sole e dalla pioggia, in secondo luogo c’era l’esigenza di conservare e reperire l’acqua nei momenti di siccità e utilizzarla per preparare di il verderame o per irrigare le giovani barbatelle. La copertura del ciabòt diventa così funzionale alla raccolta dell’acqua piovana che viene convogliata dai pluviali all’interno dei pozzi.

Un terzo tipo di esigenza nasce dalla necessità di avere un presidio, una piccola abitazione nel vigneto, specialmente durante i periodi dell’anno in cui si concentrava gran parte del lavoro del vigneto. Questo ha permesso la nascita di strutture più elaborate, a più piani, con la presenza all’interno del camino e arredi minimi.

Serralunga d'Alba

Il comune è interamente inserito nella zona del Barolo, da sempre considerato uno dei pilastri della denominazione con ben 39 Mga. I Baroli di Serralunga hanno due particolarità: la prima di carattere organolettico, è quella di possedere un’eccezionale struttura tannica, corposi e austeri, ma anche raffinati ed espressivi e la seconda è quella di offrire una qualità apprezzabile anche nelle annate difficili, infatti le uve erano ricercate dalle grandi cantine, da usare per l’assemblaggio con quelle di altre provenienze per aumentarne la complessità.

Vignarionda

E’ forse il vigneto più famoso e storico di Serralunga d’Alba ed uno dei più conosciuti nella zona del Barolo, con circa 10 ettari, un’altitudine di 300-350 mt s.l.m. esposizione sud pieno, terreno calcareo.
Abbiamo acquisito 0.5 ettari della parte storica di Vignarionda nel 2010, già proprietà di Aldo e Tommaso Canale. Nel 2012 abbiamo ripiantato il vigneto in modo da avere la stessa selezione massale degli altri nostri vigneti. Il 2014 è stata la nostra prima vendemmia, che abbiamo commercializzato come LANGHE NEBBIOLO, anche se vinificata secondo il processo del Barolo, dal 2015 sarà BAROLO VIGNARIONDA.

Prapò

E’ una microzona di circa 9 ettari che faceva originariamente parte del bricco Cerretta, differenziata nel 2009 sulle MGA. Il suolo pur essendo calcareo, è contraddistinto da sporadici strati di arenaria che nel vino si esprimono con spezie calde e frutti rossi maturi, la parte tannica è evidente ma ben bilanciata.
In quest’area è situata la nostra cantina attorno alla quale 2 ettari di vigneto ci permettono di produrre circa 7.000 bottiglie da vigne di oltre 45 anni.

Cerretta

La collina della Cerretta, si erge sul profilo settentrionale del comune di Serralunga d’Alba, con esposizione sud -est con un’ altitudine di 350-400 mt s.l.m., la superficie totale del MGA è di 40 ettari. Il suolo molto calcareo delle Marne di Sant’Agata Fossili,  prive di scheletro, conferiscono al vino una potenza e longevità eccezionale. Le vigne da cui effettuiamo la nostra selezione hanno circa 50 anni, su una superficie di 6 ettari di cui la quasi totalità è stata innestata da mio padre Ettore che ha scelto egli stesso le migliori viti da propagare.

Lazzarito

La denominazione Lazzarito la troviamo riportata a catasto già dal 1610, il suo nome deriva dalla presenza di un lazzareto in epoca remota.
Il vigneto di circa un ettaro,  è esposto a sud -ovest e gode appieno del sole pomeridiano, l’estensione del MGA di circa 30 ettari, altitudine 350 mt s.l.m. Il nostro vigneto è il più antico, impiantato nel 1931. Le uve vengono utilizzate per la Riserva, il terreno calcareo e marnoso, ha alcune venature di arenaria ferrosa, grazie alla vicinanza del confine con le “Arenarie di Diano”, che conferisce al vino un tannino setoso e persistente, un colore rubino brillante ed una corposità ed eleganza molto fini.

Cigliè

Cigliè (dal latino Ciliarum che sembra indicare e derivare dalla collocazione topografica che lo vede posizionato su un alto ciglione che domina il fiume Tanaro). Cigliè sorge su un colle alla destra del fiume Tanaro a 549 metri s.l.m.. I terreni di questo comune sono caratterizzati da depositi morenici e da marne calcaree ed arenacee. Proprio per questa caratteristiche di pietrosità ed altitudine abbiamo immaginato che ci fossero buoni presupposti per coltivare vitigni tradizionalmente di climi freddi idonei a produrre vini bianchi e spumanti. Nella frazione Montiglio, dal 1996 abbiamo iniziato a sperimentare Chardonnay e Riesling Renano su una parcella di circa 0.7 ettari. Negli anni successivi si sono impiantati altri vigneti, con l’acquisto di nuovi terreni e oggi abbiamo circa 10 ettari coltivati a Chardonnay, Riesling, Nascetta e Pinot Nero, da cui otteniamo i nostri vini bianchi e Alta Langa docg metodo classico.

Nascetta

Pur nascendo in un territorio vocato a grandi vini rossi, ho sempre desiderato misurarmi con la vinificazione in bianco per passione professionale. Era  naturale provare anche con un vitigno locale, che ha il pregio di avere origine nella zona del Barolo, quindi una doppia sfida.

Pinot noir

Ho sempre sognato di produrre uno spumante con metodo classico. Con la denominazione Alta Langa ho voluto provare a cimentarmi grazie alla possibilità di esprimere un territorio. Certamente una grande responsabilità ma anche un bel banco di prova.

Riesling renano

Il colpo di fulmine l’ho avuto quando ho cominciato a viaggiare in Germania ed Austria per presentare le prime bottiglie di Barolo della nostra produzione.
Per me il Riesling è sempre stato e continua ad essere il più intrigante e grande vitigno bianco. A mio gusto la complessità e poliedricità del riesling è paragonabile a quella del Barolo: ovviamente in bianco.

Chardonnay

La mia prima esperienza di vinificazione in bianco è stata con questo vitigno, che già 30 anni fa aveva una piccola diffusione in zona. E’ la varietà che ha dimostrato adattabilità a diversi territori, mantenendo il potenziale di qualità che lo distingue nella storia.

Visite

Vieni a trovarci in cantina

La cantina è visitabile tutto l’anno su prenotazione.
Il tour prevede una degustazione con visita della cantina e delle vigne che la circondano.

Prenota ora una visita